GIOVEDÌ 11 LUGLIO ore 20.30
LachesiLAB Milano

Phase Duo presenta il nuovo disco per Aut records e comincia la residenza artistica organizzata da Teatro delle Moire presso LachesiLAB a Milano.
Il duo presenterà in anteprima il video “Prometheus’ journey” di Almost Videolab, l’inizio di un nuovo progetto di contaminazione sonora e visiva tra i quattro artisti per realizzare, oltre al film musicale omonimo, anche un cortometraggio (attualmente in post produzione)”.
Il duo si esibirà in autunno per Danae Festival in un set site specific in luogo incredibile della città (ancora top secret) con i visual di Cristina Crippi.

Phase Duo è inserito in “IntercettAzioni” – Centro di Residenza Artistica della Lombardia: un progetto di Circuito CLAPS e Teatro Delle Moire, Industria Scenica, Milano Musica, ZONA K, con il contributo di Regione Lombardia, MiBAC e Fondazione Cariplo.

Stefano Greco (elettronica e monichord)
Eloisa Manera (violino)
Stefano De Felici e Federico Mazza /Almòst videolab (video)

Ascolto dell’album S/T
https://autrecords.bandcamp.com/album/s-t-4

20.30 presentazione dell’album
20.45 live concert e anteprima del video “Prometheus’ journey”
21.30 chiacchiere e birrette

INFO E PRENOTAZIONI
ingresso: 3€
mail: info@teatrodellemoire.it
cel: 338 8139995

Phase Duo nasce dall’incontro musicale tra Stefano Greco (elettronica, monochord) ed Eloisa Manera (violino e composizione). Dopo un paio d’anni di concerti e sperimentazioni in studio il duo trova un proprio linguaggio di natura elettroacustica, che mette in comunicazione i mondi musicali che caratterizzano le due personalità che lo compongono, fondendoli in una realtà nuova.
Analogico/digitale, acustico/elettronico, micro/macroscopico, ordine/disordine, sono alcune delle dicotomie che entrano in gioco nella dialettica sonora e concettuale di Phase Duo.
Prende vita un album di brani originali, S/T, un disco con una forte identità anche rispetto ai nuovi approcci della musica da film e alle colonne sonore, quasi come fosse già la sonorizzazione di un lungometraggio immaginario nello spazio infinito.

Proprio partendo da uno dei brani al suo interno, “Prometheus journey”, è nata una collaborazione con i video artisti Stefano De Felici e Federico Mazza di Almòst videolab.
I due, grazie al contributo del D.o.P. Luca Sabbioni, hanno realizzato una sinfonia visiva che accompagna lo spettatore in un’ascensione in profondità alla ricerca del vuoto, attraversando la memoria del cosmo e sfogliando gli strati geologici come fossero un museo in disordine.
Condividendo le premesse della ricerca artistica musicale, i due artisti visivi hanno sviluppato una propria traiettoria esplorando i limiti tra biologico e geologico, affrontando un viaggio nell’ecologia dell’inumano guidato dalle tracce sonore del cosmo tra galassie, pianeti ghiacciati e meteore

A Milano il quartetto di artisti presenterà la prima fase di questo nuovo progetto di contaminazione sonora e visiva che dopo il film musicale “Prometheus journey”, darà avita a un cortometraggio (attualmente in post produzione) e una performance live.

Eloisa Manera. Violinista compositrice improvvisatrice italospagnola con una forte formazione classica, si sta affermando sempre più nell’ambito della musica jazz e creativa.
Dedita alla sperimentazione, all’arte e all’interesse per il carattere antropologico-migratorio della musica, come dimensione artistica catalizzatrice di culture diverse, si dedica alla musica da sempre con grande curiosità e dedizione indagando il rapporto fra scrittura e improvvisazione. Negli ultimi anni i recenti lavori a suo nome riguardano un lavoro in solo con l’uso di elettronica (Rondine) e un progetto ispirato alle Città Invisibili di Calvino con un Ensemble di 8 elementi.

Stefano Greco è un compositore elettronico e di colonne sonore, Dj/producer e sound designer. Dal 2004 ha esplorato varie aree della musica, iniziando a suonare la chitarra e producendo musica elettroacustica per spettacoli teatrali e di danza contemporanea. È il fondatore di Blau Studio a Milano (9 anni ormai). Suona dal vivo come Fana in solo e Phase Duo con la violinista Eloisa Manera.